Come nutriremo il mondo? Analisi del fabbisogno nutrizionale globale

Come nutriremo il mondo? Analisi del fabbisogno nutrizionale globale

Come nutriremo il mondo?
La situazione in tutto il mondo è ogni giorno più complicata in termini di approvvigionamento di cibo in diverse parti del mondo. Negli ultimi mesi possiamo vedere nei media, come i paesi del Medio Oriente si ribellano contro la situazione causata dalla mancanza di prodotti da alimentare, dal momento che al momento non ci sono sufficienti. Di fronte a questo fatto, il seguente dubbio è sollevato: è la crisi del cibo cujunturale o strutturale?
In questo senso, la piattaforma tecnologica dell’agricoltura sostenibile ritiene che l’aumento dei prezzi non risponda solo agli aspetti congiunturali, ma è dovuto a problemi strutturali che avranno bisogno di risposte decisi come: cambiamenti molto importanti in tutto il mondo nell’uso dei mezzi di produzione , inclusa l’area coltivabile che è limitata e deve essere efficacemente redditizia il suo uso.
Infatti, per rispondere alla domanda proponiamo che abbiamo raccolto il parere di 3 esperti che, in linea con tutte le istituzioni coinvolte, (Commissione europea, FAO, amministrazioni pubbliche spagnole e la collettiva dei ricercatori che lavorano in questo settore) esortano le aziende a Promuovere e promuovere l’innovazione e la loro applicazione in diversi campi produttivi.
Per Spiny Laamo, “solo due tipi di azioni possono adattarsi: rafforzare l’offerta e cercare la sicurezza alimentare. L’offerta, poiché non ci sono più terreni nel mondo da coltivare, può essere aumentato solo con più irrigazioni e più efficienti e con migliori dotazioni di piante, cioè con più biotecnologie, o altro, con più OGM.
Tuttavia, la sicurezza alimentare dovrà essere posata da grandi blocchi. Siamo nell’UE e questo deve riformare il suo PAC per l’anno 2014. Bene, le voci stanno già raccogliendo, chiedendo che la “sicurezza alimentare” e proponga di cercare alcune forme regolamentari che ci collocano nel paese di grandi urti del prezzo, che cosa A turno richiede azioni di sicurezza e alcune formula simili ai vecchi meccanismi di regolazione.
Non farlo, il prezzo aumenta finisce per colpire gli Stati Uniti -Sa ora sull’IPC e -more in ritardo, e, dall’altra parte, quando si tratta di escursioni nei cereali, penso che la sua ripercussione su bestiame con l’agricoltura chiusura. Il mio consiglio è quello di uscire da questa spirale perché tali volatilità sono venute a stabilirsi tra noi “.
Per la sua parte Juan Velarde (Consiglio della Corte dei conti) riflette sull’influenza che l’evoluzione del cibo avrà nell’economia. Per l’economista, “la preoccupazione per l’aumento – di fronte all’evoluzione dei prezzi delle materie prime alimentari nei mercati mondiali – nei contributi alimentari dovrebbe avere un aspetto triplo. Da un lato, all’interno del processo di ridistribuzione del reddito, diminuisce più fortemente quello dei ricchi, perché il primo, come sappiamo dalle stime, nel diciannovesimo secolo, di Engel, spendere una percentuale più alta del tuo reddito nell’alimentazione che il più ricco.
Secondo il consigliere del Counsel, “nel caso della Spagna, questo aumento con forza nel CPI, che causa una doppia conseguenza a loro volta. Da un lato, a causa del meccanismo del reclutamento collettivo, che aumenta automaticamente gli stipendi perché sono indicizzati, che è tanto quanto la riduzione della competitività delle società, peggioramento del saldo del saldo commerciale. Ciò promuove la sostituzione del manodopera a causa del team di capitale, o talvolta, semplicemente, costringe la società a chiudere, tutte le quali crea disoccupazione. Alla fine -terce aspect-, questo fenomeno ora si svolge in Spagna in un momento di stagnazione produttiva. Guida semplicemente la Stanflazione temuta. ”
http://www.agroinformacion.com.

Leave a Comment